Loris lasciato solo come tutte le persone disabili che vogliono vivere nella convivenza con la malattia

LUCA e FULVIObassa1Il caso di Loris, pubblicato su “La Repubblica”, oggi giovedì 12 ottobre 2017, riempie di amarezza e tristezza. Per quello che si sarebbe potuto fare e non si è fatto, per la discriminante che ancora una volta colpisce le persone fragili, quelle che non si possono difendere.

Loris non riusciva più a sostenere dignitosamente il suo percorso di vita e di solitudine nella convivenza con la malattia e ha fatto una scelta, la più drammatica con una testimonianza che ci lascia attoniti.

Ma Loris nella sua solitudine, non è solo. E’ la punta di un iceberg, quello della disabilità, costellato di tante vicende ahimè drammatiche e tragiche come la sua. Vicende sulle quali si combattono battaglie feroci con le istituzioni locali e con il governo centrale. Fatte di promesse non mantenute, di diritti violati, di familiari che si annullano pur di sostenere i loro cari e si spogliano di tutto per cercare cure migliori che molto spesso non trovano.

Continue reading “Loris lasciato solo come tutte le persone disabili che vogliono vivere nella convivenza con la malattia” »

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Giornata europea dei risvegli:iniziata la campagna sociale. Lo spot di Alessandro Bergonzoni sulle reti Mediaset

bergonzoniE’ iniziata la campagna sociale per la terza “Giornata europea dei risvegli” realizzata il prossimo 7 ottobre dall’associazione Gli amici di luca onlus. Lo spot, patrocinato dalla Fondazione Pubblicità Progresso, è stato realizzato da Alessandro Bergonzoni testimonial della Casa dei Risvegli Luca De Nigris ed è andato in onda negli scorsi mesi sulle reti Mediaset con la regia di Riccardo Rodolfi.Verrà poi prgrammato sulle reti televisive e nei cinema.

Continue reading “Giornata europea dei risvegli:iniziata la campagna sociale. Lo spot di Alessandro Bergonzoni sulle reti Mediaset” »

Posted in News | Tagged , , , , , | Leave a comment

DJ Fabo: una sconfitta per tutti

occhioI francesi dicono “regarder” per dire “guarda” ma anche “mi riguarda”. Quello che sottende questa azione è il fatto di “voler vedere” ma anche “farsi coinvolgere” sapendo che ciò che guardiamo fa parte di noi. Questo non è avvenuto nel caso del DJ Fabo (Fabiano Antoniani) che richiama alla mente quelli di Piergiorgio Welby e di Luca Coscioni e mette in luce una mancanza non solo legislativa ma anche di discussione e riflessione seria sul diritto di cura e sul morire bene. Il primo non può prescindere dal secondo.

Continue reading “DJ Fabo: una sconfitta per tutti” »

Posted in Senza categoria | Tagged , , , , | Leave a comment

La scuola dei diritti dei cittadini

signora-comaUna “scuola dei diritti dei cittadini” come quella pensata dall’associazione Achille Ardigò ci mette davanti a nuovi strumenti per la difesa di questi diritti. Difesa che non è soltanto il fine, ma anche la scelta dei mezzi usati per arrivare ad essa. In questo senso, l’informazione , l’educazione, la cultura e la formazione dei diritti mi fa pensare anche alla rete delle azioni e dei soggetti coinvolti e da coinvolgere per rafforzarli e permettere di rispettarli. Perché i diritti sono tutti uguali, tutti esigibili, ma alcuni sembra che siano diversi. Ad esempio, quando si parla dei diritti legati alle persone con disabilità sembra che si parli sempre di qualcosa a parte, di altri diritti rispetto a quelli che riguardano la cittadinanza tutta.

Continue reading “La scuola dei diritti dei cittadini” »

Posted in News | Tagged | Leave a comment